Fabio

Itinerario

proposto da Fabio

Il 09/09/2018 Fabio ci ha proposto questo itinerario da 311 Km da percorrere in meno di un giorno.

Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)

09/09/2018

E' un giro che ormai ho fatto decine di volte e ogni volta è sempre più bello, è il piacere di tornarci e vedere le stesse cose ma con occhi diversi. In genere lo faccio all'inizio dell'estate, e alla fine, perchè il cambio di stagioni lo esalta, ne accentua i colori e regala paesaggi incredibili. Quest'anno credo lo farò ancora una volta a metà autunno, per vedere le vigne colorate.

Parto da Genova senza fretta e, senza fretta, farò tutto il percorso, perchè questo tour va goduto ad andatura turistica. Arrivo a Ovada e tramite il Cremolino giungo ad Acqui Terme. Se non ci siete mai stati merita una sosta, con visita obbligata alla famosa "bollente" e, occhio a non scottarvi!!

Da Acqui prendo la strada per Alice Bel Colle e giungo a Castel Rocchero e, già dopo pochi kilometri, il paesaggio diventa spettacolare. Ti sembra di galleggiare in uno scenario surreale dominato da vitigni e, ogni centimetro, a questa coltura ne è dedicato. Da qui la discesa a Nizza e quindi Canelli. La strada prosegue abbastanza tranquilla e anonima fino a Neive e passando per Barbaresco giungo sopra Alba. La strada che precede la discesa alla famosa cittadina toglie il fiato. Il paesaggio collinare appare all'improvviso in modo languido, quasi lascivo. Queste colline non sono luoghi comuni, non sono uno spazio tra montagne e mare, sono un aspetto diverso di vedere le cose, un altro modo possibile e migliore di vivere. I filari sembrano pettinati e disegnano improbabili geometrie. Il colpo d'occhio d'insieme però lascia ancor più stupiti e capisci la magia di questo posto, dove anche il "casuale" ha trovato una sua logica allocazione paesagistica. Comprendi lo sforzo di chi ci lavora, la fatica, e le mani veloci che vendemmiano nei vitigni. E' l'amore per la terra, così tanto ben raccontato da Cesare Pavese.

Da Alba la direzione è per La Morra, un incantevole paesino arroccato su una collina parecchio alta rispetto alla zona circostante e la vista è dominante. E' imrpessionante come da quassù si possa notare le divisioni geometriche delle coltivazione, un surreale scacchiere eterogneo. Da La Morra consiglio di andare alla Cappella del Barolo, un vero e proprio polo d'attrazione per foto ricordo. La Chiesa, socnsacrata, è stata dipinta in modo particolare e spicca in modo armonioso rispetto al paesaggio che la ospita. Per raggiungerla è necessario fare un breve tratto sterrato, percorribile con attenzione, anche con moto stradali.

Da qui mi dirigo verso Barolo, altro paese incantevole e meritevole di uan sosta nel centro storico. Qui do sfogo alle mie voglie gastronomiche che, ormai, fanno parte della dinamica dei miei tour. Vitello tonnato e tajarin fatti a mano sono la ciliegina sulla torta di una giornata da ricordare.Tornando a ritroso faccio una capatina a Grinzane Cavour e il suo castello: incantevole.

Il ritorno è languido e non volendo dirigermi per Cortemilia e quidni Savona e quindi in traffico di rientro, opto per il percorso a ritroso e lo trovo ancora fantastico.

Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)
Le strade del vino Astesana (Alba - La Morra - Barolo e dintorni...)

La mappa

Le tappe

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.