Fabio Mammi

Itinerario

proposto da Fabio Mammi

Il 22/10/2020 Fabio Mammi ci ha proposto questo itinerario da 400 Km da percorrere in un giorno.

GIORNO 4 - SUSA - AOSTA E IL MONTE BIANCO

22/10/2020

Giorno 4. Partenza da Susa di buon ora e si ritorna verso il col del Moncenisio e di nuovo a riprendere la D902 che mi porterà ad affrontare la bellissima cima dell'ISERAN, che raggiungo intorno alle 10 con giornata di sole splendida ma con una temperatura di 3° al colle di 2770 mt. Freddino ma il paessaggio tutt'intorno è splendido in questa giornata settembrina. La discesa verso Val d'Isere è piacevolissima. Molto meno il tratto che da li mi porta a Seez, fatto di continue soste dovute ai lavori di manutenzione nelle gallerie subito dopo Val d'Isere. Ma questo a riprova che la manutenzione delle strade in Francia è di primaria importanza. Superato Seez la strada mi porta verso il Cormet de Roselend ed il suo lago. Proseguo verso Beaufort e Notre Dame de Bellecombe. Le curve finiscono e la strada diventa un tantino monotona, attraversando Megeve, Chamonix Mont Blanc fino ad arrivare a Vallorcine. Passo il confine per entrare in Svizzera e raggiungere Martigny, paese incastrato tra due montagne e con splendidi vigneti fino a mezza costa. Visto dall'alto, prima di arrivarci, è davvero un bel vedere. Da Martigny, all'altezza di Les Valletes, decido di abdicare la solita 21 che mi porterebbe al Gran San Bernardo, e prendo una panoramica che mi ridà le emozioni delle pieghe comode, senza esagerare, che mi accompagnano piacevolmente al lago di Champex e mi ricongiungono poco dopo a Orsieres ed alla 21 del G.S.B. La strada è bellissima, sia per arrivare al passo sia per scendere verso Aosta. Al passo del G.S.B. i mucchi di neve ai lati della strada mi ricordano perchè ho deciso di tardare di un giorno ad affrontare questo tratto di strada. Ovviamente il tragitto di avvicinamento ad Aosta è quello vecchio, quello più da moto, e quando possibile mi allontano dalla strada principale, ss 27, e devio sulla sr 31 per Roisan e la sr 17 fino a poco prima dell'abitato di Aosta. Li devio sulla sr 41 che a mezza costa mi porta fino a Sarre dove ho prenotato l'hotel Etoile du Nord di un mio caro amico. E la giornata finisce qui, dopo aver attraversato l'ultima parte della Route e aver abbracciato il Monte Bianco alla sua base. Domani si va verso il Piccolo San Bernardo. Per oggi è sufficente. Mi premio con una bella cena alla Trattoria di Campagna. Il mio amico dell'hotel me ne ha parlato benissimo.

GIORNO 4 - SUSA - AOSTA E IL MONTE BIANCO
GIORNO 4 - SUSA - AOSTA E IL MONTE BIANCO
GIORNO 4 - SUSA - AOSTA E IL MONTE BIANCO
GIORNO 4 - SUSA - AOSTA E IL MONTE BIANCO

Se passate per caso nei dintorni di Aosta, vi consiglio vivamente di pranzare o cenare alla Trattoria di Campagna, in località Sarre, appena fuori Aosta direzione Monte Bianco. Trattoria credo sia una definizione riduttiva. Cucina del territorio che meriterebbe un encomio particolare nella galassia dei ristoranti gourmet. Cibo favoloso; ogni portata del territorio ti viene spiegata verbalmente, oltre che definita sulla carta menù, carta dei vini spettacolare, con menzione particolare ai vini locali con uvaggi autoctoni di valle. La figlia del titolare è stata nominata 3 anni fa come 4° sommelier donna più brava d'Italia, e la sua spiegazione di ogni calice che ha accompagnato la mia cena, ha reso ancora più speciale la cena stessa. DA PROVARE. Prezzo in sintonia con la qualità eno-culinaria. Comunque non esoso.


La mappa

Le tappe

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.