Sterrato Liguria di Ponente - Via del Sale e altro

Itinerario

proposto da Giovanni Martinengo

Il 01/10/2018 Giovanni Martinengo ci ha proposto questo itinerario da 250 Km da percorrere in meno di un giorno.

Sterrato Liguria di Ponente - Via del Sale e altro

01/10/2018

Partenza da Sanremo direzione Colle di Nava, purtroppo la strada a Monesi franata nel 2016, e' ancora inagibile, quindi, per arrivare a Monesi di Triora e prendere la Via del Sale bisogna allungare e passando dal Col di Nava, da Ponte di Nava, salire a Upega, prendere direzione Briga Alta per poi raggiungere Monesi di Triora dove comincia lo sterrato che ci porterà all'inizio della Via del Sale. Da qui, con una cinquantina di kilometri di sterrato abbastanza facile, se non ha piovuto di recente, si arriva al Col di Tende passando dall'arrivo degli impianti "Cabanaira" dove c'è l'ingresso/uscita della Via del Sale, a questo punto abbiamo percorso cira 150km di cui una cinquantina di sterrato; da qui proseguiamo salendo vero i Bunker e, tenendo la destra, imbocchiamo un sterrato in terra Francese, che attraverso i "Fort Margerita" e il "Baisse de Peyrefique", ci porterà fino a Tende: altri circa 25 km di sterrato.

Prendiamo direzione Ventimiglia fino al bivio per per La Brigue, pochi chilometri per arrivare al paese dove prendiamo uno sterrato, direzione Italia, che sale al Baisse de Sanson, la prima parte, quasi una strada bianca, poi un sterrato abbastanza facie in mezzo ai boschi. Da La Brigue al Sanson sono circa 23 km.

Da qui iniziamo la nostra discesa prima verso Realdo, poi Triora, Molini di Triora, Badalucco, Taggia e quindi di nuovo a Sanremo.

Il percorso e' di circa 250 km che si fanno in circa 8/10 ore in base alle soste ed alle medie che si terranno sia su sterrato che su asfalto.

Sterrato Liguria di Ponente - Via del Sale e altro

La mappa

Le tappe

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.