Tiziana Beltramo

Itinerario

proposto da Tiziana Beltramo

Il 01/10/2018 Tiziana Beltramo ci ha proposto questo itinerario da 106 Km da percorrere in un giorno.

Tra le vigne e le nocciole delle Langhe

01/10/2018

Le Langhe, insieme al Monferrato ed al Roero, sono state incluse nella lista dei beni del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Si tratta di un'estesa zona collinare del Piemonte, a cavallo tra le province di Asti e Cuneo. La parte nota come Bassa Langa, nell'area a sud di Alba, è rinomata per la produzione di vini e tartufo bianco; l'Alta Langa invece è caratterizzata dai boschi e dalle estese coltivazioni di nocciole. Infine la Langa Astigiana, nei dintorni di Canelli, è anch'essa caratterizzata da vigneti e noccioleti e inoltre dalla presenza di numerose varietà di orchidee rare.

Le Langhe presentano dei paesaggi mozzafiato, con minuscoli paesi adagiati sulla sommità delle colline, ricoperte di vigneti e sono solcate da una moltitudine di strade da moto, che collegano i centri abitati tra loro, in un alternarsi di curve e saliscendi.

Il mio itinerario parte e si conclude ad Alba, centro principale della Bassa Langa, ed attraversa numerosi paesi sulle colline, spingendosi verso sud nell'alta Langa, ai confini della Valle Belbo.

Il primo centro che si attraversa è La Morra, sulle cui colline sono coltivati vitigni di Nebbiolo, Dolcetto, Barbera, Freisa, Favorita e Nascetta. Poi si incontra il paese di Barolo, da cui prende il nome il famoso vino, posizionato su di un piccolo altopiano, protetto dai rilievi circostanti disposti ad anfiteatro. Successivamente si prosegue per Monforte d'Alba, il cui nome deriva dalle mura del castello che ne cingevano la sommità e l'abitato medievale. Si raggiunge poi Dogliani e in sequenza diversi centri dell'Alta Langa: prima Somano e Bossolasco, attraversati dalla S.P. 56, lungo la quale negli anni scorsi si svolgeva lo slalom automobilistico "Somano-Bossolasco". Quest'ultimo paese è denominato Il paese delle rose, è anche chiamato La perla delle Langhe. Successivamente si attraversano Feisoglio, Cravanzana (principale centro di produzione della nocciola Tonda Gentile del Piemonte), Bosia, Borgomale e Benevello. Si ritorna poi in Bassa Langa attraversando il comune di Mango, principale centro di produzione del vino Moscato DOCG ed infine Barbaresco, noto per essere luogo di origine e di produzione dell'omonimo vino. L'itinerario si conclude ritornando ad Alba, nota come la "capitale" delle Langhe. 

Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe
Tra le vigne e le nocciole delle Langhe

La mappa

Le tappe

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.