Maurizio Ceschi

Itinerario

proposto da Maurizio Ceschi

Il 11/07/2018 Maurizio Ceschi ci ha proposto questo itinerario da 120 Km da percorrere in meno di un giorno.

Stubaital / valle dello Stubai

11/07/2018

Bell'itinerario nella valle dello Stubai, nel Tirolo austriaco. Partendo dal passo del Brennero , si entra in Austria percorrendo la statale che tra curve e controcurve si insinua nel fondovalle e segue il greto del torrente Sill , la strada è bella e ben tenuta , ma attenzione a rispettare i limiti di velocità, la polizia austriaca è inflessibile ed i controlli radar sono molti. Percorsi 25 km , attraversando ridenti paesini e ammirando dal basso l'imponente ponte Europa, si arriva all'imbocco della valle , ben visibile e ben segnalato, in pochi minuti si raggiunge Schoenberg im Stubaital e da quì parte la valle che con una certa salita e tra belle curve ci porta fino agli impianti di risalita del ghiacciaio Stubai (Stubaier Gletscher) zona sciistica invernale ed escursionistica in estate.Qui la strada termina e bisogna ritornare dalla strada appena percorsa. Scesi di pochi km , merita una sosta alla cascata Grawa , qui ci sono alcune malghe dove poter pranzare o solo assaggiare i tipici dolci tirolesi. Volendo si puo lasciare la moto e percorrere il sentiero che in 10-15 minuti ci porta fin sotto la cascata. La caratteristica di questa cascata è la grande nube di aerosol che si genera con il salto delle sue acque purissime del ghiacciaio ed i suoi effetti benefici alle persone con problemi di respirazione e asma.

Il tragitto da percorrere in moto non è lungo ma abbinandolo alla passeggiata alla cascata ed al pranzo nelle malghe fa si che la giornata scorra piacevolmente senza la necessità di percorrere centinaia di km.

Stubaital / valle dello Stubai
Stubaital / valle dello Stubai
Stubaital / valle dello Stubai

Dal passo del Brennero e ritorno in tutto sono circa 120 Km , strada ben asfaltata , generalmente pulita e relativamente facile, senza tornanti o pendenze eccessive.


La mappa

Le tappe

A
B
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.