Marco Tirelli

Itinerario

proposto da Marco Tirelli

Il 17/11/2020 Marco Tirelli ci ha proposto questo itinerario da 213 Km da percorrere in meno di un giorno.

Lizzano in belvedere e Corno alle Scale

17/11/2020

Classico giretto domenicale, si parte da Modena, o dal casello A1 di modena sud e si prende direzione Vignola per la sp 623. Alla circonvallazione di Vignola seguire le indicazioni per fanano, portano in una fondovalle gradevole e veloce che fiancheggia il fiume Panaro attraverso alcune località: Marano, Casona, la strada è la sp 4. A pochi minuti da Fanano si incrocia la provinciale 324, seguirla fino alle porte di Lizzano in Belvedere, proseguire per Vidiciatico e la provinciale 71 del Corno alle scale. All'arrivo, il lago, poco lontano le cascate del Dardagna, qualche ristorante, e se vi và, una bella camminata fino al rifugio Duca degli Abruzzi e al lago Scaffaiolo. Scarpe adatte e abbigliamento da montagna, il meteo cambia spesso e non perdona. Se invece proseguite nella cavalcata si ridiscende per la medesima strada fino a Lizzano per poi procedere sulla provinciale 57 fino a Porretta Terme, bella cittadina dell'appennino. Ora chi vuole può proseguire verso Bologna o come noi seguire all'uscita di Porretta le provinciali 324 e 623 in direzione Gaggio montano, poi sempre seguendo la sp 623 in direzione Abetaia, Iola, (dove consiglio vivamente l'agriturismo "La Padulla", grande parcheggio, bike-friendly). Qualche chilometro dopo prendere a sinistra per via Malarcione: si sbuca un poco prima di Montese, altro bel borgo appenninico. Potremmo scendere di nuovo sulla fondovalle e finirla qui, ma siamo degli avventurieri: torniamo indietro di qualche miglio e prendiamo per Castel d'aiano, Montatortore e Zocca. Non può mancare il pellegrinaggio alla villa di Vasco, uno dei Rossi nazionali! Da Zocca, sempre per la 623 fino a Guiglia. Da qui si ridiscende finalmente verso Marano S.P., Vignola, casa. Per i bolognesi molto comoda la nuova e scorrevole sp 569 che sbuca a Casalecchio di Reno. Per di qui, o per di là ormai miscelandole in varie salse le ho fatte decine di volte, l'itinerario proposto mi pare il più fruibile, anche ovviamente in due. Se amate il buon cibo non vi mancherà l'occasione di trovare caseifici aperti e negozi di gastronomia con i tipici prodotti dell'appennino: salumi, formaggi, funghi e la famosa patata di Montese, inoltre la zona, essendo purtroppo nota anche per le battaglie dell'inverno 1943/44 lungo la famigerata "linea Gotica", sarà per voi occasione di visitare i numerosi richiami storici a questo tragico periodo. Il monte Belvedere, uno dei teatri più violenti dell'offensiva del 44, è proprio al centro del tracciato, si possono percorrere alcuni tratti del crinale, ma serve un assetto fuoristradistico medio almeno dual o maxi-enduro.

Lizzano in belvedere e Corno alle Scale
Lizzano in belvedere e Corno alle Scale

La mappa

Le tappe

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
Nota: Quando i passi sono chiusi, Google Maps non permette di passarci, quindi fuori stagione la mappa apparirà priva del percorso o con itinerari molto più lunghi.
Siamo in attesa che Google Maps integri la possibilità di creare mappe visualizzabili tutto l'anno.